Incredibile, ma vero… alla fine è arrivato il momento di tornare a solcare le scene delle librerie – virtuali e non – per Marc e Cristina. Inutile negare quanto questi due mi siano entrati nel cuore quando li abbiamo scritti anni orsono.

Se siete anche voi autori, quasi sicuramente vorrete vedere la vostra opera pubblicata da una casa editrice. Qui di seguito ho deciso di condividere con voi qualche consiglio affinché la casa editrice a cui invierete il manoscritto, possa aver da subito una buona impressione di voi.

Ci sono due cose che amo nella vita e queste sono i romanzi e… l’alcol. Ora, non prendetemi per un’ubriacona, ma un ottimo vino e un cocktail dai sapori freschi sono una delle poche gioie della vita. Cocktail e libri non sembrano aver molto in comune, ma ho deciso di creare l’abbinamento perfetto per ogni libro e/o protagonista.

Oggi una giornata di annunci! In realtà è già stato annunciato dai blog e per chi segue la mia pagina su Facebook o Instagram o segue Darcy Edizioni, lo saprà già, ma adesso eccomi qua per dirlo più chiaramente anche in questo mio angolo di internet. Una notizia che a me dà sempre grande gioia, trattandosi di una serie a cui io sono molto affezionata e che ho scritto con la mia socia Fabiana Andreozzi. Parlo della serie Love Match.

Sono una pessima persona, quante volte mi riprometto di tenere un blog bello e aggiornato e, altrettante volte, sbatto la faccia contro la dura realtà: sono una dannata incostante! Presa dagli impegni della vita quotidiana che si modifica e si trasforma (in meglio, per una volta!), tra il lavoro e i progetti editoriali in corso d’opera, non trovo mai un po’ di tempo per sedermi come vorrei e scrivere qualche parola. Tuttavia oggi eccomi qui, a comunicarvi che, a un mese esatto dall’uscita di “C’era una vodka – è sempre colpa del mare”, ho deciso di cambiare la sua cover!

Torna dopo anni il romanzo che ho scritto a quattro mani con Fabiana Andreozzi. Una commedia romantica che, ai tempi, aveva riscosso un soddisfacente successo.
Come ti spaccio il fidanzato è il primo volume della serie Love Match e fa ritorno sugli store con una nuova veste e una nuova “casa”: la Darcy Edizioni in un’edizione revisionata e corretta. Non vi sono trasformazioni, il contenuto è rimasto invariato, rispettando la sua versione originale.

Negli ultimi tempi ho riflettuto spesso sulla vita sentimentale disastrosa che mi accompagna da parecchio tempo. Spesso mi sono domandata se fosse “colpa” mia, se fosse “colpa” degli uomini. Io sono selettiva, forse troppo esigente e pretenziosa; gli uomini troppo leggeri, affetti da sindrome di Peter Pan o farfalloni. Tuttavia, sebbene tutte queste cose possano essere tenute in considerazione, non credo sia solo l’unico motivo per cui per me – e per chiunque legga un libro (ma basta anche un film) – è così complicato trovare il compagno perfetto con cui condividere, se non addirittura la vita intera, quantomeno un pezzo di strada. Sono arrivata alla conclusione che la “colpa” sia da attribuire ai libri (o anche ai film).

Essere donna è terribilmente difficile, perché consiste soprattutto nell’avere a che fare con gli uomini.

(Joseph Conrad, Chance)

Ta-Dan!
In modo del tutto inaspettato, ecco che sbarco su questo blog con una news letteraria, fresca fresca, di quelle che avevo tenuto nascoste fino ad oggi. Forse qualcuno di voi avrà letto Il buongiorno si vede dal marito, uscito il 22 novembre 2018, e avrà quindi conosciuto i due protagonisti Davide e Belen che, con l’obbiettivo di festeggiare a Las Vegas i rispettivi addii al nubilato, lei, e al celibato, lui, si risvegliarono al mattino seguente sposati! Certo, promessi sposi, ma di persone diverse e che si ritrovano adesso con il marito e la moglie sbagliata. Oltre 500 pagine di eventi divertenti, talvolta romantici, che ci accompagnano al finale in cui si potrà scoprire se, questo matrimonio celebrato tra i fumi dell’alcol, sia stato il loro più grande errore o meno.

E dopo Amici ma – finché c’è sesso c’è speranza, il secondo volume con i migliori amici come protagonisti, arriva lo spin off che mi era stato chiesto da molti lettori affezionati dei primi due: Davide e Belen.

Il buongiorno si vede dai vicini

Anche oggi è un’altra giornata uggiosa, qui in Toscana il tempo è grigio e piove, perciò niente momenti in giardino a giocare con i miei cani sotto a un bel sole che iniziava a essere caldo. Mentre me ne stavo a ciondolare per casa annoiata ho pensato di sfruttare questo (troppo) tempo libero per condividere con voi qualche consiglio su come trattare i nostri capelli. Per ogni donna i capelli sono un elemento importante del proprio aspetto, possono influenzare molto l’umore, specialmente in noi donne; famoso è il pensiero per cui quando una donna cambia il look dei propri capelli, è perché vuole cambiar vita.

In questa fase di cambiamento ci sono passata a più riprese, generalmente dopo qualche rottura importante, tuttavia alle volte la mia decisione di modificare il mio aspetto non ha propriamente portato a risultati auspicabili. Nel 2015 ebbi la malaugurata idea di tagliare i capelli in un caschetto sbarazzino, volevo essere diversa e volevo che il mondo se ne accorgesse! Certo, era un bel taglio e non mi stava nemmeno poi così male, ma per una come me che ha il culto sacro del capello lungo, quella decisione presa sull’onda dell’emotività, mi è costata anni di rimorsi. Da allora colorazioni e decolorazioni hanno contribuito a danneggiare i miei capelli che non riuscivano più a crescere sani e forti; lo saprete anche voi qual è il peggior nemico di chi vuole i capelli lunghi: le doppie punte e capelli sfibrati e spezzati.
Così è nata la mia missione: tornare ad avere capelli sani e vitali!