Coltivare la creatività

Scrivere un libro non è mai semplice, scrivere non è solo incasellare una parola dietro l’altra, ma è un “messaggio”, una visione, da lasciare in custodia a chiunque poi leggerà il vostro libro. C’è una cosa da cui si deve sempre partire, ovvero da un’idea!
L’ispirazione non è un qualcosa che arriva a comando, talvolta ci sovviene un’idea mentre laviamo i piatti, in un sogno, mentre camminiamo o scegliamo quale detersivo è il migliore per il nostro tipo di pavimento. Non ha regole.
Non si può decidere: “Ok, ho bisogno di un’idea, adesso me la faccio venire”, ma si può comunque provare a “coltivare” la nostra creatività.

1 Il primo consiglio che mi sento di dare è quello di allenare la mente così come si allena il corpo. Per farlo è necessario tenersi attive, anche facendo cruciverba o giochi dove si impegna il cervello. Questo ha poco a che vedere con la creatività, ma una mente reattiva è comunque un enorme alleata.

2 Guarda film o serie tv, così da trarre spunto da ciò che vedi. Non fermarti a osservare, ma analizza scene e dialoghi e prova a scrivere, come esercizio, ciò che tu avresti fatto diversamente, come avresti elaborato la struttura di ciò che hai appena guardato.

3 Ascolta canzoni e leggi i testi, spesso la musica è il mezzo più potente per scaturire emozioni e sono proprio le emozioni il carburante ideale per trovare ispirazioni. Ascolta, lasciati trasportare nello stato d’animo ideale per scrivere il tuo romanzo.

4 Leggi tanti, tantissimi, libri! leggi testi di ogni genere, dalla narrativa ai libri di scrittura creativa (farò un articolo in cui ti consiglierò quelli che sono i migliori). Leggi, analizza e trai spunti. Mi raccomando: prendere spunto non significa copiare!

5 Porta con te un bloc notes, ovunque tu sia! Sembra una sciocchezza, ma mentre si è fuori si può prendere nota delle sensazioni che ci trasmette un luogo o un’attività che abbiamo appena fatto. Inoltre è utile per appuntarsi eventuali idee che potrebbero esserti venute in mente.

6 Viaggia, cerca di visitare luoghi lontani. Poter scoprire nuovi panorami, culture, costumi diversi dai tuoi è la più grande forma di ispirazione. Bisogna nutrirsi delle esperienze diverse che il mondo offre.

7 Prenditi cura di te stessa.
Coccolati, goditi momenti da regalarti. Che sia un aperitivo, una cena a base dei tuoi piatti preferiti o un bel bagno in vasca con tanta schiuma e candele profumate, non importa cosa, ma fai qualcosa che ti rilassi, che ti faccia sentire bene e in pace. In fondo, per scrivere della gioia bisogna essere felici e per scrivere il dolore bisogna essere felici (come diceva Benigni). Una stato mentale sereno è di sicuro l’ingrediente più importante per alimentare la creatività.
In una parola: amati!

Rispondi